Le fibre naturali di Namaste Sathi – Fiera Filiamo

namaste-sathi-stand.jpg gomitolo-seta-riciclata.jpg

Tra gli stand di Filiamo ce n’era uno particolarmente bello. Era quello di Namaste Sathi, che purtroppo ha un sito internet ancora in costruzione, ma se volete vedere i suoi prodotti andate qui, e anche qui .

Si tratta di matasse e gomitoli – ma anche di prodotti finiti – in fibre naturali come ortica, canapa, seta riciclata e lana cardata.
La canapa e’ un po’ rigida, quindi adatta ad esempio per le borse, mentre l’ortica e’ sottilissima e cruda, e la sua lavorazione ha prodotto dei risultati per me incantevoli.

Mi sono permessa il lusso di acquistare un gomitolone di 250 g di seta riciclata dai sari, che non sono altro che gli abiti femminili tipici indiani, nepalesi, del Bangladesh e Sri Lanka.

Namaste Sathi si occupa di commercio equo solidale, e’ francese e tratta prodotti nepalesinamastesathi7@aol.com.

Advertisements

12 thoughts on “Le fibre naturali di Namaste Sathi – Fiera Filiamo

  1. buon giorno Simona.
    Bella,molto bella questa lana
    di cui parli.
    Aspetto di vedere il filmato per la forcella.
    Chissa’,spero di si, vedendo il video io possa inparare ,piacerebbe anche a me uno scialle cosi’.
    Ma il nome del punto e’ forcella?
    Un bacione.
    Tonia

  2. ariciao!!!!
    Ho riletto il tuo articolo con piu’ attenzione.
    Il gomitolone che hai comprato.
    Mi ha incuriosito sapere che la fibra e’ quella usata per i sari.
    Interessante,molto interessante.
    Fammi sapere che ne vuoi fare.
    Sono anni che vado in cerca di un sari per me.
    Chissa’ che tramite te io non riesca a confezionarmelo.
    Magari,se vuoi,posta la foto di questo gomitolo.
    Per vedere i colori il tipo di filato.
    Mi stai contagiando con la lana e affini?
    Ti bacio forte.
    Tonia

  3. Ciao Tonia :)
    Il gomitolo di cui parlo e’ quello nella foto che ho pubblicato in questo articolo. E’ un misto di colori, e’ molto setoso al tatto, ovviamente, e credo di riuscire a farmi giusto una sciarpa. Ma ci devo ancora pensare bene.
    I sari sono molto belli, e’ vero, piacerebbe anche a me averne uno. In fondo basta solo fare un viaggetto in India, no? ;) Ci andiamo insieme? :)))
    Se ti sto contagiando con lana ed affini non mi fa che piacere! Un abraccio

  4. Ciao bella bimba!!!!
    ti auguro una buona giornata,so che sei al lavoro perche’ ho risposto io a Mary per
    la faccenda dei messaggi.
    Si devo dire che mi hai contagiata per la lana,ci sto pensando sempre.
    Fra tutte le cose che ho da fare e quelle che ho nella mente ci mancava anche la lana,
    ;-))))
    Ma si,entrera’ anche lei a far parte della mia vita.!!!!!
    Ora devo cercare la forcella.
    Ti dissi che l’avevo ,quella di mia madre,
    non la trovo,e questa mattina sono andata in merceria ,ho fatto la richiesta ma ,son caduti dalle nuvole.
    Non sanno cos’e’,una signora invece ha confermato la mia richiesta,allora la proprietaria ha scritto subito l’ordinazione.
    A questo punto ti chiedo,tu quanto l’hai pagata?
    Solo per fare un paragone.
    Perdonami,come sempre sono logorroica.
    Ma tu mi perdoni.Vero?
    baciotti.
    Tonia

  5. Grazie Tonia per aver contattato Mary :)
    E’ vero, molti non conoscono la forcella. Pensa che in fiera moltissime donne dicevano “ma questa la usava mia mamma” o “mia nonna”… insomma, e’ un attrezzo che si usava un tempo ed ora e’ ritornato.
    Quella che ho preso io l’ho pagata Euro 7,5 – un prezzo abbordabilissimo.
    Non sei logorroica, mi fa sempre piacere leggerti! Ti abbraccio

  6. Knitaly:
    E’ vero! Nella foto si vede qualcosina, e avrei anche voluto fotografare da vicino, ma non mi hanno permesso di immortalare i particolari.
    Lo sai che ho comprato il tuo Bsj dell’Operazione sorriso? Scrivero’ un post al riguardo. Ciao e buona domenica!

  7. cara Simo, anche io ho acquistato a manualmenta 2007 (Torino Lingotto fiere)un gomitolo di seta riciclata e ho fatto una bellissima sciarpa, ma vorrei avere qualche informazione in più circa i filati di ortica, mi mordo ancora le unghie per non averne acquistato qualche gomitolo. Cmq bellissimo il tuo blog.

  8. Talpina 63:
    grazie innanzitutto per il tuo “bellissimo”, sei molto generosa :) Avessi piu’ tempo avrei un sacco di cose da scrivere… Ma non lamentiamoci, va’! :p
    Il gomitolone di seta che ho preso e’ ancora intonso, ma ora sta venendo la stagione adatta per lavorarlo. Con che ferri hai fatto la sciarpa? Si lavora bene?
    A chi lo dici per l’ortica!!! Purtroppo non ho notizie su questa fibra, se non quelle che si possono leggere in rete, come ad esempio qui:
    http://www.lammatest.rete.toscana.it/lammatest/hbin/sperimortica.php
    Passa ancora a trovarmi :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...