Giardino da tavolo, o bonseki

Giardino Zen
Io ci ho messo solo la scritta, che andro’ a cancellare con la mia prima meditazione zen.
Questo giardino in miniatura mi e’ stato regalato da Rino, che ha due manine d’oro.
Grazie :)

8 thoughts on “Giardino da tavolo, o bonseki

  1. Ti auguro b.w.end mia cara .
    Il giardino e’ bellissimo.!!!!!!
    Posso chiederti dove lo hai piazzato in casa?
    Bello e particolare.
    Molto tempo fa ho visto,su una rivista ma non ricordo quale un giardino del genere.
    Ti abbraccio;-)))))
    Tonia
    Scordavo, sto facendo i pon pon per cocca mia……e anche per me!!!!!!!

  2. Tonia:
    ciao :)))) Ho messo il giardino su un mobile con mensole aperto su entrambi i lati, ad altezza comoda per poterlo rastrellare ogni tanto ;)
    Il trenino che vedi in foto e’ quello Rosso del Bernina, della ferrovia Retica svizzera. Parte da Tirano ed arriva a St. Moritz, ma puo’ andare anche oltre. Il viaggio e’ bellissimo, con panorami mozzafiato.
    Bacioni e buona costruzione pon-pon! :)

    Meg:
    ciao anche a te :)) Sinceramente non ho ancora le idee chiare nemmeno io sul giardino da tavolo. Mi sono informata un po’ proprio dopo aver ricevuto il regalo. Pare che serva per una sorta di meditazione attraverso rastrellate che formano disegni sulla sabbia. Questo in parole piu’ che povere. In realta’ esistono veri e propri giardini secchi, fatti con pietre e ghiaia, che i monaci zen giapponesi utilizzano durante la meditazione.
    Quindi dietro a tutto cio’ c’e’ una vera e propria filosofia, sulla quale mi dovro’ informare almeno un pochino ino :) Baci!

  3. molto interesante la spiegazione .
    M’informero’ anch’io,tanto per capire di piu’
    sullo zen ed affini.
    Deve essere un belvedere fare il viaggio col trenino rosso.
    Io adoro i paesaggi innevati;-)))).
    I pon pon li ho finiti domani li fotografo e poi pubblico.
    Potevano venire meglio,ma ho fatto un errore……..non ho mai usato la brillantina linetti;-))))
    Chi di voi ricorda questa pubblicita’?
    Io ero bambinetta!!!!
    Notte.
    Tonia

  4. Ciao Simona :)

    qualche anno fa mi hanno regalato il giardino zen, e dentro c’era un libretto con un po’ di storia e spiegazioni (letto moooooolto attentamente eh :P).

    All’inizio l’ho messo su una cassapanca all’entrata; vedrai, se ti capitera’, d’estate gli insetti lasciano le impronte, la sabbia e’ talmente impalpabile e delicata che si vedono le orme delle zampette, tipo le zanzare o le mosche, troppo forte.

    Ora e’ su una mensola accanto al camino in taverna, sono mesi che non lo tocco :P

    bacioni

  5. Un giardino in miniatura, eh? Interessante, soprattutto quando riguarda la meditazione zen. Anche se non ho capito che c’azzecca lo zen con il giardino in miniatura… Ciao Scorpio79

  6. Tonia:
    della brillantina Linetti ho visto qualche immagine pubblicitaria “vintage” :)))
    Ciao carissima e ancora complimenti per i tuoi pon pon!

    Bia:
    aspettero’ di vedere le improntine degli insetti :))) Per ora mi sto divertendo a disegnare e cancellare, disegnare e cancellare… Ciao Biuzza ;)

    Scorpio:
    ma ciao caro!! ;) I giardini giapponesi dei monaci zen possono essere anche molto grandi, sono giardini secchi in ghiaia che viene “arata” dagli stessi monaci durante la meditazione, formando dei disegni. I giardini da tavolo sono una riproduzione in miniatura. A presto!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...