Il punto canna e la rosa irlandese

Le due cose nel titolo sono quelle che mi sono portata appresso dalla fiera di Vicenza.

Si fanno entrambe con l’uncinetto e mi sono state insegnate da una signora a dir poco disponibile. Si chiama Renata Serra ed e’ una vera e propria esperta di ricamo, merletto, cucito, patchwork e naturalmente maglieria.
Ho passato molto tempo al suo tavolo e non l’ho mai vista stanca di insegnare. Una vera e propria appassionata della divulgazione senza scopo di lucro. E questa e’ una cosa che mi e’ piaciuta molto, e non perche’ io non abbia sborsato un euro per apprendere cose che non conoscevo, ma proprio per il concetto che e’ bello passare agli altri quello che si sa.

Il punto canna (foto a sinistra) e’ un punto molto vecchio, che si faceva con uncinetto e canna di bambu’.
Ora si puo’ usare qualsiasi cosa che sia liscia, come il manico di una scopa, un tubo qualsiasi, un ferro da maglia grosso.
Dopo aver eseguito una serie di catenelle (io ho fatto un multiplo di quattro + 1, sempre su indicazione dell’insegnante), si fa girare il filo intorno alla canna, si infila l’uncinetto nella seconda catenella e si prende il filo che si e’ fatto girare intorno alla canna, eseguendo una maglia bassa. Cosi’ fino in fondo alla fila di catenelle.
A questo punto si sfila la canna e si avra’ una serie di anelli (che sono poi la base del punto pelliccia), si fanno 3 catenelle, si infila l’uncinetto in quattro anelli e si chiude con una m. bassa e poi ancora tre m. basse, sempre nei quattro anelli. Poi si passa ai successivi quattro, fino in fondo. Al giro seguente si riprende la canna e si rifa’ il giro entrando in ogni punto.

La rosa irlandese (foto a destra) e’ un po’ piu’ complicata da spiegare, e per il momento vi lascio giusto la foto :) In un altro articolo mettero’ le istruzioni, ammesso che io riesca a decifrare la mia scrittura da appunti :p

Ci sono altre cose da dire sulla fiera, ma anche quelle “a poi”.

30 thoughts on “Il punto canna e la rosa irlandese

  1. Buongiorno Mina cara! ;o)))
    Mi pare di capire che la fiera è stata un’esperienza positiva ancora una volta. Aspetto maggiori dettagli… :o)
    Davvero belle queste due lavorazioni, la rosa irlandese mia mamma la sa fare e a me piace molto, rende preziosi anche i lavori più semplici.
    Hai ricevuto le mie e-mail? Spero di sì!
    Buona giornata e un abbraccio forte.
    A presto! :o))
    Xis

  2. Xis:
    ma ciaoooo :)))) Certo che ho ricevuto le tue e-mail e ho iniziato una risposta a “diario” l’altro giorno. Pensa che volevo quasi scriverti che ti stavo per scrivere ;) ma poi mi e’ sembrato stupido. Domani pomeriggio sono a casa e concludero’ il messaggio. Rimando sempre le mail per te, perche’ so che non mi basta poco tempo per scriverle. Sappi che per me ci sei sempre, un pensiero per la mia Xis lo faccio spesso! :)))
    Si, la fiera mi e’ piaciuta abbastanza, perche’ ho visto alcune cose piuttosto carine. Ma ho gia’ iniziato a parlartene nel msg che ho sul mio pc (ora sono dai miei).
    Intanto un abbraccio fortissimo anche a te e Luca.

    Rosy:
    wow! mi sembra proprio quello, sai? La tecnica e’ leggermente diversa, e mi sa che faro’ un piccolo video per far vedere fin dove ho imparato. Dico “fin dove” perche’ non ho la minima idea di come si aumentino/calino i punti. So giusto fare delle pezze :)
    Grazie mille per il link!!!
    Vorrei farti una domanda sperando di non fare una gaffe: sei la Rosy del newsgroup decoupage? Se no, lascia perdere ;)

  3. Salve a tutti!! cara Simona quando hai parlato dipunto canna non l’avevo riconosciuto, ma ora che holetto la descrizione sono certa: nei lontani anni 70 (quando ero giovane………….) era utilizzato per plaid sciallietc. La rivista RAKAM (prestigiosa ora ed allora) ne raccontò la storia: erail punto utilizzato dalle donne nel far west e si usava il manico della scopa. In un numero dell’epoca la rivista presentava LA COPERTA DEL FAR WEST appunto con questo punto. Se ogni riga (maglia a uncini e maglia bassa soprastante) si fa di colori diversi, l’effetto è garantito. Un affettuoso saluti e tutti Rita

  4. Cia simo, non ti preoccupare nessuna gaffe…ma non sono la rosy dell’altro gruppo.

    A proposito del telaietto, ieri ho girato altri 4,5 negozi ma ….nemmeno l’ombra…ora ho scoperto una merceria a quanto pare ben fornita di lane, cotoni, accessori…..se faccio in tempo prima della chiusura voglio chiedere stasera stessa!!

    Ciao

  5. Eh si Rosy ha ragione il punto canna è proprio il punto peruviano. Io attualmente sto realizzando una copertina per neonato con questo punto. Utilizzo, oltre l’uncinetto, un ferro da maglia di 15 mm. Beh è un punto “anziano” ma molto bello!

  6. Rita:
    grazie per queste note storiche! Immagino che tu non abbia quel numero di Rakam… sarei proprio curiosa di leggere l’articolo. Un affettuoso saluto anche a te. Guarda che aspetto altre foto dei tuoi lavori! :)

    Rosy:
    ok, allora conosco una Rosy in piu’ ora :) Allora? Trovato il telaietto? Proprio questa sera mi e’ stato consegnato quello tondo :))

    Laraenigma:
    si e’ un punto molto bello. Avvisami quando avrai finito la copertina, sono curiosa di vedere com’e’, dato che passera’ un po’ di tempo prima che io riesca a fare qualcosa con questo punto. Ciao! :)

  7. Grazie grazie mille Mina cara! ;o)))
    Chiedevo solo conferma perché ultimamente ho avuto un pò di problemini con la posta elettronica, ma tu non ti preoccupare di quando e quanto mi potrai scrivere. Un rigo o un km non importa, sai che sono sempre felice di avere tue notizie. So benissimo che hai molti impegni e che il tempo non basta mai per tutto quello che uno vorrebbe fare…
    E tu sappi con certezza che anch’io ti penso spesso e che spero che potremo rivederci molto presto. :o))
    Un abbraccio e buona notte a voi.
    PS: le rose sono arrivate oggi!! woooow….. ;o)))

  8. Ciao Simo passo sempre a fare una capatina da queste parti…..conosco anch’io il punto in questione….lo chiamo broomstick credo proprio che nel suo significato cìentri un bastone o un legno di scopa?!?!? Suppongo che si riferisca al grosso fero che serve per essere lavorato

  9. forse l’ora tarda o …..quel bellissimo cìentri era naturalmente un c’entri …..e ovviamente quel meraviglioso fero era un ferro…..cmq sembra quasi che io abbia le dita appiccicaticce!!!!!

  10. Ciao Simo, ieri sera purtroppo non ho potuto continuare la ricerca del telaietto, spero oggi pomeriggio ma ho poche speranze….

    Per quanto riguarda gli aumenti o diminuzioni col punto canna, girovagando su internet non ho trovato istruzioni in merito e inoltre ho visto solo lavori tipo scialli, sciarpe o coperte sermpre in forma quadrata o rettangolare, insomma senza aumentare/calare punti, quindi non saprei come aiutarti.

    Buona giornata

  11. Scarabocchio:
    ciao cara :)))
    Non ho la minima idea di che cosa sia! Si, pare proprio interessante. Ho cercato di capire dalla foto come possa funzionare, ma non ce l’ho fatta. Che sia un telaio ci si arriva da se’ :p L’unica cosa che mi e’ venuta in mente e’ la macchina da maglieria che ha mia mamma, con queste due file di aghi che creano la trama, ma potrei essere distante anni luce da quello che si deve invece fare con questo telaio.
    Senti, alla fiera di Vicenza ho comprato del cernit (c’era anche il fimo ma l’ho visto dopo, e poi non mi sono ancora informata se tra i due c’e’ molta differenza). Voglio assolutamente provare le paste sintetiche e quando mi decidero’ mi sa che ti chioedero’ qualche informazione. Nel frattempo mi sono presa anche un libro di Monica Resta, che per ora ho solo sfogliato.
    Fammi sapere se scopri l’identita’ di quella “nuova diavoleria” :))))

  12. Ciao, come va? Sono passata per un saluto e per dirti che sei stata taggata.Se vuoi sapere di cosa si tratta, passa dal mio blog.
    Salutoni e Baci.

  13. scarabocchio:
    ti posso rispondere io?
    Spero di si, per l’oggetto misterioso ………sul blod della simo, vai su telaietto 3 parte, entra sul sito di youtube, lateralmente trovi i video correlati, vai su…… create a flat panet on knitting loom(che a me piace molto)poi nella pagina troverai lateralmente i video correlati e lì troverai 1 o più video su come si usa questo telaio ciao

    simo:
    esiste un telaietto tondo…………….dove si può reperire i ho solo quello quadrato nelle 3 misure ciao a presto

  14. Meg:
    hai visto? sono stata velocissima! :))

    Rosalia:
    certo che puoi rispondere, anzi, grazie per l’indicazione, vado a vederla subito anche io :)
    Il telaietto tondo me lo ha regalato Gabriella, la responsabile di Hobbydonna.it. Se vuoi puoi scrivere a info@hobbydonna.it, io nel frattempo le chiedo se lo vende direttamente lei o come fare per averlo.
    Faccio sapere :)

  15. Rosalia, ho visto alcuni video! Si chiama Loom Knitting o Knitting Loom e puo’ essere anche tondo. In rete si trova molto. Sara’ contenta Scarabocchio :)) Grazie ancora e buonanotte!

  16. Rosalia, Simo, che dire… GRAZIE!
    Tutto è partito dalla disperata segnalazione di un’amica blogger che lo aveva scovato… aveva chiesto a me, ma non sapevo come aiutarla!
    Siete grandi, non mi aspettavo un a soluzione così rapida!
    Devo stare attenta solo a non farmi travolgere anch’io dalla Knitting Loom Manìa!
    :)

    Grazieeeeeee!!!!

  17. oggi volevo farvi un regalo anzi regalavi una………
    metticaso che dovete uscire enon vi trovate una borsaelegante……

  18. oggi volevo farvi un regalo che fosse utile tutti i giorni……… CoME LA FESTA DELLA DONNA
    metti caso che dovete uscire e non vi trovate una borsa elegante……
    metti caso che siete ad una fiera e non avete una bag per mettere dentro tutto il materiale comprato VOI piccole fate vi togliete lo scialle che ad oc vi siete messi e con una parola magica ecco ……..oplà spuntare una bag per l’uso e tutti …ooohhh dove è il trucco?
    http://www.borsedigaya.eu ………lateralmente scegliere……. cucito guardare il video
    schema
    qui
    AUGURI

  19. Rosalia:
    ora Hobbydonna vende il kit dei tre telaietti quadrati piu’ quello tondo, ma se hai gia’ quelli quadrati puoi prendere solo quello tondo a 8 euro piu’ spedizione. Puoi scrivere a lccto@hobbydonna.it
    Ma che bellissimo video ci hai mandato!!!!! Grazie, e’ interessantissimo!! Ho giusto un foulard grande con cui provare :))
    Buona festa!

    Scarabocchio:
    il grazie va a Rosalia, e’ lei che ha dato la risposta lampo!
    Per ora non voglio sapere nulla della Knitting Loom mania, la archivio per momenti meno incasinati. Ciao :))

  20. Ciao a tutti! Ho seguito il consiglio di Rosalia e ho visto le simpaticissime borse costruite con un semplice foulard GRAZIE
    Sai Rosalia era il nome di mia nonna, donna energica e intraprendente. Pensa i telaietti che uso erano i suoi, originali anni 70. Buonanotte a tutti
    Rita

  21. Buongiorno a tutte, ho letto i vostri messaggi interessanti sull’altro telaio rettangolare(kmitting loom)…..non lo conoscevo e dato che mi entusiasmo sempre per nuove tecniche, secondo voi si trova questo nei negozi? o è introvabile come il telaietto?

    Io ancora non l’ho trovato, oggi telefono al negozio Canetta, ma da un link, vecchio però di due anni fa, dicono che anche qui non sono più disponibili…sigh…

    A questo punto secondo voi, l’altro telaio knitting di cui ho visto i filmati su youtube, si potrebbe costruire da soli se non dovessi trovarlo?
    Grazie per eventuali consigli e suggerimenti in merito.
    Buon lavoro a tutti

  22. Rita:
    ciao! I telaietti che hai tu sono come quelli che si vendono ora? Mi piacerebbe molto vederne uno e, se non sono troppo spudorata, mi piacerebbe se riuscissi a mandarmi una foto, se hai voglia e quando vuoi, il mio indirizzo ce l’hai :) Buona serata.

    Rosy:
    non so proprio se i Knitting Loom si vendano nei negozi qui in Italia, ma da quello che ho visto credo proprio che si possano costruire “in casa”. Probabilmente la cosa su cui si deve fare attenzione e’ il preciso allineamento dei chiodini.
    Nel vedere i filmati pensavo a come sarebbe stato piu’ comodo avere questo telaio fisso su un supporto con gambe, in modo che il lavoro possa “cadere in basso” e non con il telaio che ci si appoggia sopra. Spero di essermi spiegata :p Ciao!

  23. Salve! Cara Simona, i telaietti d’epoca sono assolutamente uguali a quelli moderni, manca quello rotondo. La foto te la mando certamente appena mi attrezzo, io non sono una brava fotografa, ma mi cimenterò per te. Buonanotte Rita

  24. Di nuovo ciao a tutte: allora, riprendendo il discorso sul PUNTO CANNA (o broomstick) che aveva……cambiato un po’ strada…ho trovato questi video con le istruzioni anche per gli aumenti e le diminuzioni:

    http://www.stitchdiva.com/ProductInfo.aspx?productid=SDS-044

    Purtroppo sono in inglese ma ci si può aiutare con le immagini e ho visto che si realizzano anche cardigan.
    Però a questo proposito mi chiedo come si fa a realizzare per es. un dietro di circa 50 cm; si devono inserire tutti gli anelli sul fero da lavoro? Mi sa di sì…
    Comunque spero che questo link vi sia utile.
    Ciao

  25. Rosy:
    non ho ancora guardato i video, ma voglio dirti che SEI GRANDE!!!
    Grazie anche per questo link !
    Penso proprio che si, tutti gli anelli sul ferro da lavoro ;)

  26. Salve, due idee molto molto carine. Proverò a segure la spiegazione del punto canna, vorrei fare una copertina per neonato. Se riesci a decifrare le istruzioni della rosa d’irlanda, mi piacerebbe molto provare di farla. Ancora grazie Donatella.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...