Vacanze Dolomitiche e vacanze Letterarie

Ho passato le mie vacanze tra le Dolomiti. Un po’ a San Martino di Castrozza e un po’ a Cortina.
Ho camminato molto, più di quello che avrei dovuto, considerata la mia scarsa forma fisica – conseguenza di un anno passato a fare molte cose ma in comoda posizione sedentaria :)
Quindi, primo proposito per il dopo vacanze: fare un po’ di palestra!  E considerato che  lavoro! in una palestra, non dovrebbe essere così impegnativo fare un po’ di movimento.

Ma torniamo alle vacanze.
Come dicevo, ho camminato molto e visto panorami bellissimi. Talvolta nel più poetico e tipico silenzio dell’alta montagna, talvolta nella bolgia di turisti che avevano scelto la nostra stessa meta.

Le passeggiate che partono da San Martino di Castrozza sono numerose, e nonostante quest’anno sia stato il terzo soggiorno da quelle parti, non le abbiamo ancora fatte tutte.
La più bella e spettacolare è secondo me quella che porta al Rifugio Rosetta, impegnativa soprattutto nella parte finale, dove si percorre un ripido sentiero a zig zag tra le rocce. All’arrivo ci si affaccia su una distesa di paesaggio lunare, dove regnano silenzio e vento. L’ultimo sforzo è arrampicarsi su una  sporgenza a ridosso di un baratro spettacolare, che regala nei giorni limpidi una vista meravigliosa.
Questo è il ricordo di tre anni fa ;) Quest’anno il percorso più bello è stato quello che porta alla Malga Tognola, e da lì alla Malga Valcigolera. Il sentiero che collega le due malghe è in mezzo al bosco, su un fiabesco terreno erboso e muschioso, senz’altro mantenuto e gestito da una laborisa popolazione di gnomi e folletti.

tratto del sentiero da Malga Tognola a Malga Valcigolera

A Cortina, invece, non avevo mai soggiornato. I dintorni sono pieni di sentieri, e noi non ne abbiamo fatto mezzo ;) Mancanza di tempo, soprattutto. Ci siamo in effetti fermati solo tre giorni, per riposare e per visitare le Tre Cime di Lavaredo. Gita che fanno in tanti, tantissimi, troppissimi! Ma ne è valsa la pena.

Tre Cime di Lavaredo

Per risparmiare il costoso transito in auto verso le cime, abbiamo preso un pullman da Cortina (costo €2,90 a tratta), che porta alla base delle Lavaredo, presso il rifugio Auronzo, passando per il Lago di Misurina.

Lago di Misurina

Il viaggio, che dura circa ¾ d’ora,  è comodo per chi trova posto a sedere, un po’ meno per chi deve viaggiare in piedi.
Noi abbiamo deciso di fare tutto il giro delle cime: Rifugio Auronzo, Rifugio Lavaredo, Rifugio Locatelli – dal quale si gode un’incantevole vista frontale delle tre cime -, per poi proseguire sul sentiero ad anello che riporta al primo rifugio. Si tratta di tre ore circa di percorso, non difficile, ma con numerosi sali-scendi che potrebbero far ansimare polmoni poco allenati (come i miei).

Per chi volesse soggiornare a Cortina, in una zona tranquilla e a dieci minuti a piedi dal centro, consiglio vivamente il B&B Menardi Sisto, all’interno di una bella costruzione centenaria a ridosso del bosco, in zona Ronco.

B&B Menardi Sisto - Cortina

Abbiamo alloggiato in una stanza molto carina, arredata  in stile montanaro e con bagno privato. La colazione è ottima, abbondante e servita in una luminosa stanza con stufa.

stanza del B&B Menardi - Cortina

P.S.: ho cercato invano vecchie mercerie di montagna, da quelle parti pare siano introvabili.

***

Le vacanze non sono ancora terminate: a settembre si torna a Mantova, questa volta per tutto il periodo del Festival della Letteratura – dal 9 al 13 settembre.
Ci accoglierà il B&B Nonna Giuly, in pieno centro storico.

Ed anche quest’anno ci sarà il mio

Stay tuned ;)

Advertisements

3 thoughts on “Vacanze Dolomitiche e vacanze Letterarie

  1. Bentornata carissima!
    Che favolosa vacanza rigenerante ti sei concessa!
    Hai fatto proprio bene!
    Le foto sono bellissime e ti percepisco pronta per tornare alla carica lavorativa, con buon proposito annesso!
    (dovrei pensarci anche io seriamente a fare un pò di movimento!!!)
    Ora non mi resta che aspettare il tuo rientro creativo! ;)

  2. Simona ;ò))),cara!!!
    Che incantevole vista,posti magnifici che conosco
    molto bene per aver fatto montagna
    per anni quando avevo i bambini.
    Ti auguro di fare ancora vacanze cosi’,
    e di visitare il lago di Carezza.
    La parola e’ gia’ tutto
    un programma,eheheeh!!!
    Un lago azzurrissimo,una meraviglia per lo spirito,
    e per gli occhi,acqua purissima derivata dallo
    scioglimento delle nevi!!!!!!
    Ciao,autostrada del Brennero,
    sei sempre nel mio cuore!!!!!!!!
    Tonia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...