Videocorsi

MULINETTO MECCANICO (Tricotin)

Preparazione del mulinetto e lavorazione.
http://www.youtube.com/watch?v=s5PSAm3gAtU

Sostituzione di un gomitolo terminato e smontaggio lavoro.
http://www.youtube.com/watch?v=UGYBc7Zk2zo

Chiusura maglie del cordoncino.
http://www.youtube.com/watch?v=X7baWuORayw

UNCINETTO A FORCELLA

In questi tutorial mostro l’utilizzo della forcella, operando due punti bassi ogni giro. La lavorazione tradizionale, tuttavia, prevede un solo punto basso ogni giro, ottenendo così una striscia più compatta.

Spiegazione della tecnica di lavorazione.
http://www.youtube.com/watch?v=oygcKiXXWPo

Come chiudere e sfilare una striscia.
http://www.youtube.com/watch?v=xaRDaNqbRt4

Come unire le strisce.
http://www.youtube.com/watch?v=39yzSlfCX4o

TELAIETTO IN METALLO

Come smontare il lavoro.

103 thoughts on “Videocorsi

  1. Ciao simo, puoi mandarmi qui user e pwd per accedere all’album del gruppo di decoupage.
    Bello il tuo blog.
    Me ne devo fare uno prima o poi. ci vuole molto?
    Ciao
    Cri

  2. più che un commento la mia è UNA DOMANDA . Una volta terminate le due strisce di lavoro a forcella le unisco come specificato nel tuo video ma al termine come fai tu a chiudere il lavoro?

  3. Erica:
    alla fine dell’unione delle strisce, fai passare negli anelli che hai sull’uncinetto il filo di chiusura/apertura della striscia dell’altro colore (o perlomeno della striscia a cui non appartengono gli anelli che hai sull’uncinetto), e lo “annodi” al lavoro.
    Se capisci l’inglese, all’indirizzo qui sotto ci sono anche altri esempi di chiusure:
    http://www.stitchdiva.com/custom.aspx?id=73

  4. ciao Simo, è la prima volta che vedo il tuo blog, bravissima, le tue lezioni sono molto chiare e interessanti. Grazie, sicuramente seguirò le tue spiegazioni.ancora grazie per quello che fai e che spero continuerai a fare, lilly

  5. Lilly:
    grazie a te :))) mi fa sempre un sacco di piacere leggere che i miei videocorsi risultano chiari. Proseguiro’ a farli, nonostante io non sia un’esperta. E’ che mi piace imparare cose nuove. ;)

  6. ciao simo, ho 27 anni e sono di caserta.sono appassionata di punto croce ed uncinetto.è la prima volta che vedo il telaietto.è davvero una cosa eccezionale e tu sei veramente brava.ho deciso di imparare.ma i disegni da creare si possono prendere da qualche parte sito o giornale?mi piacerebbe avere notizie.grazie e complimenti ancora.

  7. Anna Maria:
    ciao :) Ti ringrazio per i complimenti. Io non saprei dove andare a prendere i disegni da fare, se non sul foglietto allegato alla confezione del telaietto. Pero’ ci puoi provare, tieni presente che ogni incrocio puo’ essere chiuso, quindi le possibilita’ sono tante. Se trovo qualcosa di utile prometto che lo pubblichero’. Ciao!

  8. simo scusa mi sono dimenticata di chiederti una cosa.come si fa ad unire poi tutte le parti che vengono confezionate con questa tecnica?io sono riuscita a farne alcuni con l’aiuto dei tuoi video ma non so come unirli.

  9. Anna Maria:
    per unire i quadretti: mettere insieme due quadretti alla volta e fare con l’uncinetto una mezza maglia bassa agganciando gli anelli, poi fare 2/3/4 catenelle e di nuovo agganciare gli anelli dei due quadrati. E cosi’ via fino alla fine.
    Sono in genere molto impegnata, questo blog per me e’ soltanto uno svago, quindi se non rispondo prontamente il motivo e’ questo.
    Tieni presente, tuttavia, che il blog non e’ come i forum in cui ci sono domande e risposte veloci. Qui i tempi sono molto piu’ rilassati e questa e’ una prerogativa che voglio mantenere. Buon fine settimana :)

  10. scusami simo.io nella vita sono un tipo molto impaziente.mi rendo conto che tu abbia altri impegni nella tua vita.grazie della notizie sei sempre molto gentile e buon lavoro.

  11. Anna Maria:
    devi sapere che in questi giorni sto litigando con l’unione dei quadrati… Forse ho trovato il modo meno “pasticciato”. Appena avro’ meglio inquadrato la situazione daro’ istruzioni.
    Ciao e a presto! :)

  12. Ciao Roberta :)
    quando ho pubblicato i miei video su Youtube ho visto quelli del sito a cui ti riferisci. Ad essere sincera li ho guardati quasi con il timore di aver sbagliato qualcosa nei miei :) Il telaietto e’ una novita’ anche per me, quindi non ho che da imparare. Ci sono delle piccole diversita’ nell’esecuzione in effetti, ma ho comunque lasciato i miei video cosi’ come sono. La diversita’ principale e’ che io chiudo gli incroci a x, mentre in questi video gli incroci vengono chiusi in un’unica direzione. Non so assolutamente quale sia la cosa migliore, probabilmente va bene in entrambi i modi. Mi piacerebbe poter parlare con un’esperta di telaietto, ma non tanto per queste cose, quanto per l’UNIONE DEI QUADRATI!!!! E’ la cosa, credo, piu’ ostica.
    Comunque ci ho provato e entro oggi pubblico un articolo con foto di una prova di unione.
    Le istruzioni teoriche sono queste: unisci due quadrati con il lato diritto verso l’interno, con l’uncinetto entra negli occhielli dei due quadrati ed uniscili con una maglia bassissima (o mezza maglia bassa), fai 2/3/4 catenelle (dipende dalla grossezza della lana) e rientra negli occhielli successivi, unendoli con un’altra maglia bassissima. E cosi’ via.
    Che dici? Provo a fare un video anche di questo? Quasi quasi…
    Buon fine settimana ;)

  13. Il bello di Internet è proprio questo, sharing…scambio di informazioni. A me piace tantissimo scambiare idee, opinioni, adoro i video perchè si mettono in pratica le tecniche e si apprende tanto. A me piacciono entrambi le tecniche, ho provato ad unire i moduli unendo ogni petalo con una maglia bassa, mentre tra un petalo e l’altro faccio due, massimo tre catenelle a seconda dello spessore del filato…ma vorrei capire se è possibile utilizzare qualche altra tecnica per unirli….vediamo un po’.
    Buon fine settimana,
    Roberta

  14. Roberta:
    quando finisci il quadrato al telaietto, ci sono due lati diversi dagli altri due: due hanno i petali (gli anellini) ben distinti, gli altri due hanno il filo “a ponte” che va da un petalo all’altro. Volevo chiederti: come fai ad unire due moduli su questi ultimi due lati? Io ho provato ad inglobare il “ponte” in 2/3 maglie bassiss. che faccio tra un petalo e l’altro (anziche’ fare le 2/3 catenelle che si fanno sui lati con i petali ben distinti).
    Grazie per i tuoi consigli :) Provero’ ad unire i quadrati anche con la maglia bassa.

  15. Ciao Simo, volevo solo farti sapere che mi è piaciuto molto il tuo blog, e soprattutto i video.
    Anche a me piace sperimentare e imparare tecniche nuove infatti ho comprato la forcella diverso tempo fa in Germania (ci sono nata), appena l’ho vista l’ho comprata subito.
    Volevo chiederti se mi potresti aiutare con il tricotin però quello manuale.
    Hai presente? E’ quello che fa il cordoncino.
    Lo facevo da bambina ma non mi ricordo più come si fa dovrei studiarci un pò su, ma avendo una bimba di 18 mesi mi risulta un pò difficile.
    Comunque brava e dinuovo complimenti!!!

  16. Pamela:
    ti ringrazio molto per i complimenti! purtroppo non so usare il tricotin manuale e mi piacerebbe molto impararlo. Non conosco nessuno che ce l’abbia e che possa insegnarmelo. E’ anche vero che non ho mai chiesto a nessuno :p Ora mi hai messo la curiosita’ di imparare anche quello!!!
    Nel frattempo spero che qualcuno/a che lo sa usare legga questo tuo messaggio e ti possa aiutare.
    Una bimba di 18 mesi :))) Deve essere ancora in una fase in cui richiede molte attenzioni e naturalmente coccole! :) Buona giornata e torna a trovarmi.

  17. ciao simo,
    mi sto dedicando un po’ al decoupage e volevo mostrarti il mio primo lavoro.vorrei sapere cosa ne pensi?hai qualke consiglio da darmi?ma nn so come fare a mandarti la foto.

  18. Anna Maria:
    ciao :)
    puoi pubblicare la tua foto su internet e memorizzarti il link, cosi’ la puoi far vedere a chi vuoi inviando semplicemente l’indirizzo dell’immagine.

    Uno dei modi per farlo e’ questo:
    – vai sul sito http://tinypic.com/
    – clicchi su “sfoglia”, scegli l’immagine da pubblicare
    – clicchi su “Carica ora”
    Ti compariranno una serie di stringhe (righe). Quella che interessa a te e’ l’ultima “Collegamento diretto per Layout”.
    Copia tutta la riga e incollala sul messaggio qui sul blog. Cosi’ creerai un link e bastera’ un “click” per vedere velocemente il tuo primo lavoro di decoupage.
    Dai che ho voglia di vederlo! :)

  19. sempre io!!!ke rompi vero???le macchioline gialle che vedi sono i brillantini.sai invece di comprare il lucido semplice comprai quello brillantinato.quindi la foto non si vede tanto bene.

  20. Anna Maria:
    effettivamente la foto non e’ bellissima, ma ci provo ugualmente a darti il mio parere.
    Premetto che non amo i brillantini, per il resto la realizzazione e’ molto semplice e nell’insieme graziosa.
    Continua, che i lavori semplici all’inizio sono un’ottima gavetta. Mai iniziare con tecniche complicate. Bello il “ciuffo” sul manico :)

  21. grazie mille simo.la prossima volta cercherò di inviarti una foto più nitida.nemmeno io amo tanto i brillantini solo che non lessi vicino al flaconcino e ormai bisogna consumarlo!!a presto e complimenti per i tuoi lavori

  22. Adesso che ti ho scoperta, ti ho messa tra i preferiti. I tuoi video sono molto chiari e vien voglia di provare subito tutte quelle tecniche. Purtroppo è più di un anno che cerco in tutte le mercerie il mulinetto meccanico ma senza risultati, non potresti aiutarmi? Dove si può trovare? A presto Clia

  23. Anna Maria:
    sono daccordissimo con te: le cose non vanno sprecate, ne’ tantomeno buttate quando sono nuove. I brillantini non sono affatto male, pero’, nella decorazione delle palle di Natale. Potresti usare quella vernice nelle palle in plastica da decorare dall’interno. Dai una mano di vernice brillantinata come prima cosa, cosi’ tutta la decorazione che farai dopo avra’ quell’effetto luccicante :)

    Clia:
    grazie mille :)
    Il mulinetto meccanico lo trovi su Hobbydonna.it, in questa pagina:
    http://www.hobbydonna.it/e-comm/mpaccessori.html
    Ciao e a presto

  24. grazie simo hai avuto davvero un’idea “brillante”seguirò il tuo consiglio.potresti aiutarmi a capire come si esegue il decoupage 3D?grazie sei sempre gentilissima.

  25. ciao simo, come stai?
    io abbastanza bene. ho abbandonato momentaneamente il decoupage (sai è molto caro come hobby.mi servirebbe il vetrificante e il primer ma ora non li posso acquistare).ora sto eseguendo un cappellino ad uncinetto per la mia nipotina di 3 anni e un quadro a punto croce raffigurante l’immagine del cuore di Gesù.avevo già il materiale quindi ne ho approffitato.saluti

  26. Anna Maria:
    ciao :)) sto benone, grazie.
    Se non sono indiscreta, cosa devi fare con primer e vetrificante? Sai, nel decoupage a volte ci sono prodotti “casalinghi” che potrebbero sostituire tranquillamente quelli che trovi a prezzi discutibili nei colorifici…
    Comunque, da quello che mi dici, non stai con le mani in mano ;) Cosa non fanno i nonni per i nipotini!! Io sono zia di due meravigliosi gemelli, hanno tre anni e sono da superspupazzare!!! Un bacione sulla guancia alla tua nipotina, e grazie per la visita.

  27. ciao simo,
    comunque nn sono nonna!!!!ho solo 27 anni.sono zia come te di 6 nipotini dipartiti in questo modo:15-13-6-3-2 anni e uno di 6 mesi.
    il primer mi serve come base per decupare un contenitore di plastica e il vetrificante per ricoprire una cornice, guarda in questo sito http://www.decolucy.com/daniela21.html. mi farebbe piacere sapere quali sono i prodotti casalinghi che si possono usare, me li puoi elencare.
    buona giornata

  28. Anna Maria:
    ops! che gaffe!
    Alla faccia della zia! ben 6 nipotini non è male :))
    Sono andata a vedere il progetto. Per non acquistare il primer potresti provare a scartavetrare bene la cornice, così la rendi un pochino aggrappante. Poi dai una mano di colla, anche il vinavil va bene, un po’ diluita con acqua. Anche la colla va bene come fondo. Altrimenti puoi usare un altro fondo tipo gesso o cementite (se li hai già in casa). Il primer è indicato per le superfici lisce, ma se scartavetri il liscio va via ;)
    Non so quali prodotti hai già acquistato per il decoupage. Io come prodotti casalinghi intendo cose che spesso si tengono in casa, come la colla vinavil, una vernice trasparente, la pittura all’acqua per i muri, lo stucco ecc. che si possono usare anche per il decoupage.
    Se hai già una vernice trasparente, utilizza quella al posto del vetrificante. Oppure dai molte mani di colla, cercando di stenderla bene. Anche quella ha un effetto protettivo.
    Fammi sapere. Ciao ;)

  29. ciao simo come va?a me abbastanza bene.
    vorrei un consiglio. dovrei fare un fiocco nascita e vorrei un idea originale. avevo pensato di fare un ciuccio con l’uncinetto ma non so ancora come poterlo realizzare.hai qualche idea?
    grazie

  30. Anna Maria:
    ciao :))) ti rispondo subito per salutarti e se mi verrà qualche idea non esiterò a scrivertela. Comunque quella del ciuccio è chiaramente valida
    Prova intanto a dare un’occhiata qui e qui
    Baci!

  31. grazie mille simo avevo già visto quella foto.spero di ricevere spiegazioni più dettagliate. io ne ho fatte tante, tipo mongolfiera, cuore, orologio ma vorrei cambiare.grazie ancora

  32. Miriam:
    ciao! La tua domanda non lascia molto spazio per rispondere, o forse ne lascia troppo :p
    Per capire cosa c’è che non va, dovrei vedere io un tuo video :))
    Posso dirti che io non ho alcun problema a lavorare con il tricotin e che, anzi, lo trovo comodissimo e velocissimo. Le uniche cose che per ora posso dirti sono: non usare un filo troppo grosso, controlla che ad ogni giro il filo scenda sempre al di sotto delle linguettine che si alzano e si abbassano, fai sempre in modo che il pesetto tenga il lavoro ben teso.
    Fammi sapere, e magari prova a dettagliare meglio i problemi che hai avuto.
    Ciao ;)

  33. Complimentissimi per il tuo blog…ho già eseguito una piastrella con il telaietto come da tuo video….wow divertentissimo…sarei tentata anche con la forcella ma vorrei capire meglio una volta unite le strisce come chiudere il lavoro…il tricotin,,,acquistato anche quello ma devo provarlo ancora…ciao monica
    Ps conosci la Knitting-machine ??? per me è come un tricotin gigante…

  34. Monica:
    grazie per i complimenti! :)
    Mi fa piacere che il telaietto ti diverta, per quanto riguarda la forcella non ho capito cosa intendi per chiudere il lavoro: se intendi la chiusura dopo avere unito due strisce, io lo faccio prendendo il filo d’avanzo e chiudo con un nodino – se invece intendi la chiusura finale di un lavoro (tipo scialle), allora potresti rifinire tutto il bordo con una catenella, per poi lavorarla a piacere (punto gambero, festoni ecc.). Scusa, ma non sono proprio un’esperta di uncinetto… :p
    Quando proverai il tricotin mi farai sapere ;)
    Conosco la knitting-machine che intendi, l’ho vista nelle fiere, ma non l’ho mai provata.
    Ciao!

  35. Ciao SIMO,
    mi chiamo elisa e sono di Torino. Innanzitutto ti faccio i complimenti per il tuo blog e la chiaarezza dei video corsi. Infatti dal tuo blog ho imparato ad usare la forcella (che ho comprato in versione entica da un più antico negozio di filati) e mi piacerebbe imparare a fare il telaietto, ma ho un problema: dove posso acquistarlo?
    Con la forcella ho provato a rifinire un abito-maglione fatto ai ferri, ma l’accostamento non mi è venuto bene: penso che il probrlma fosse legato allo spessore della lana (ferri 5 – 5 1/2). Ora proverò a far uno scialle, che ho visto su una vecchia enciclopedia dei lavori femminili, fatto con un filato molto sottile. Questa vecchia mia enciclopedia fornisce un modo diverso di unire le strisce di forcella rispetto a quella da te proposta: nel tentativo con il maglione l’unione non ha avuto buon successso, speriamo nella nuova prova!
    Grazie e buon lavoro elisa

  36. Elisa:
    ciao e grazie per i complimenti :)
    Il telaietto lo puoi acquistare sul sito di Hobbydonna a questo indirizzo:
    http://www.hobbydonna.it/e-comm/default.html
    oppure, visto che sei di Torino, alla fiera Manualmente che si terrà dal 25 al 28 settembre, presso lo stand de La compagnia del cotone.
    Qui ci saranno anche dei corsi sul telaietto, se vuoi informazioni al riguardo scrivi a lacompagniadelcotone@tiscali.it
    Domenica sarò in fiera anche io presso lo stand di Hobbydonna.it, se verrai passa a salutarmi :) Ciao!

  37. ciao simo sono monica di udine scusa se rompo ma volevo sapere se nel frattempo hai sperimentato altre tecniche di assemblaggio delle mattonelle fatte con il telaietto e se in giro per le fiere hai visto la macchina knitting machine!!!! Sarei tentata di prenderla ma vorrei alcuni pareri!!! ciao e grazie

  38. Monica:
    ciao :) Non rompi affatto!
    Non ho provato altre vie di unione dei quadrati, anche perchè è da un po’ di mesi che non prendo in mano il telaietto :( Però dovrò farlo velocissimamente dato che a metà ottobre farò delle dimostrazioni gratuite all’HobbyShow di Milano. In queste situazioni si conoscono tante persone, e magari qualcuna potrà dare a me suggerimenti. Speriamo! baci :)

  39. ciao mi chiamo Silvia io i telaietti li ho da quando ero ragazzina (adesso ho 53 anni) ma,tolta la novità del momento, non li avevo più utilizzati, anzi credevo di averli persi. Poi Ho trovato il più piccolo ma non mi ricordavo quasi niente e l’ho accantonato. Durante il trasloco ho trovato anche gli altri e li ho tenuti da parte sperando che mi tornasse la memoria. La memoria non è tornata ma ho trovato dei video tempo fa, forse in inglese, che mostravano un metodo per unirli simile a quello che usi per la fercella. provo a cercare ancora e se li trovo te lo faccio sapere

  40. Silvia:
    ciao :) Bene che li hai ritrovati tutti, i telaietti. Tantissime donne mi hanno detto che sono attrezzi che usava un tempo la mamma o la nonna.
    Se trovi quei video mi farebbe proprio piacere vederli. Un modo simile all’unione delle strisce di forcella l’ho già sperimentato per i telaietti: praticamente ho intrecciato le estremità dei due quadrati formando tra loro una specie di punto catenella. A presto e grazie per la visita ;)

  41. ciao Simo, su You Tube ho trovato dei video credo turchi che mostrano come fare quadrati diversi ma purtroppo non come unirli. Magari li hai già visti, se no nella sezione “cerca” scrivi “Kim Örgü Şablonları” spero ti sia utile ciao ciao

  42. Silvia:
    grazie Silvia :)) Non conoscevo questi video! Appena avrò un attimo di tempo me li guardo bene :) Grazie ancora per la segnalazione, e se trovassi qualcos’altro scrivimi! :))

  43. ciao o visto il tuo blog e davvero bello ma volevo farti una domanda, o comperato il telaietto metallico e o seguito i tuoi video, adesso non so come unire i quadretti … risp al più presto ciao

  44. gentile simo
    vorrei che mi aiutassi a trovare dei siti (lancio l’appello anche alle tue assidue frequentatrici del blog) che illustrano progetti da realizzare con il cordonetto in lana realizzato con il mulinetto meccanico tricotin… continuo a sfornare metri e metri di cordonetti colorati… sono così belli.. ma la fantasia su come usarli sta venendo meno…. so che si possono rivestire palle di polistirolo per farne buffi animaletti/pupazzetti…fiori, applicazioni ect… ti ringrazio e ringrazio tutte quelle che vorranno darmi qualche indicazione…… siete fantastiche! sonia

  45. Anonimo:
    scusa se ti chiamo Anonimo, ma non hai firmato con il tuo nome :) Dunque, se hai comprato il telaietto metallico dovresti avere le istruzioni scritte, ma evidentemente non c’erano nella confezione. Ti riporto quello che c’è sulle mie istruzioni: “Mettete insieme due quadretti alla volta e con l’uncinetto eseguite una mezza maglia bassa agganciando le cappiole, fate tre o quattro catenelle e di nuovo agganciate le cappiole, di nuovo le catenelle e così via”.
    Dai anche un’occhiata a questo mio articolo
    Spero di esserti stata utile.
    Ciao e Buone Feste! :)

  46. Sonia:
    ciao Sonia :) e scusa il ritardo nella risposta, sono giorni un po’ pieni di cose da fare.
    Dunque, con il tricotin si possono fare un po’ di cose. Ora ti segnalo un paio link:
    la pagina di Hobbydonna dedicata al tricotin
    un articolo su un blog cileno (se hai tempo guardalo tutto, è interessante).
    Non è semplice trovare in rete qualche progetto con il tricotin a manovella, comunque il mio consiglio è di lavorare con i ferri grossi i cordoncini che hai realizzato, facendoti una borsa. Oppure fai dei bijoux: io mi sono fatta una collana, che puoi vedere in questo articolo.
    Spero di esserti stata utile. Ciao e Buone Feste!

  47. ciao simona sono una mamma che pratica da un anno l’uncinetto che ho imparato dai libri ma un po difficile.pero’ qualcosa sono riuscita a fare ..ho trovato il tuo sito per caso ed e’ bellissimo io vorrei chiederti se puoi aiutarmi con qualche video a fare dimunuzioni e aumenti per poter fare delle cosine per i miei bimbi e fare centrini rotondi spero tantissimo tu possa aiutarmi con qualche spiegazione il tuo sito e’ bellissimo e i video molto dettagliati ti lascio la mia imail pappaloirma@yahoo.it
    grazie…

  48. Irma:
    ciao e scusami per questo clamoroso ritardo nella risposta! Ti ringrazio per i complimenti, ma non conosco così bene l’uncinetto da poter insegnare qualcosa. Al contrario, io stessa avrei bisogno di lezioni! :) Hai provato a dare un’occhiata su You Tube cercando “uncinetto” o “uncinetto lezioni” o cose simili? Ci sono molte risorse, prova a vedere:
    http://www.youtube.com/results?search_query=uncinetto+lezioni&search_type=&aq=f
    Ciao e buon lavoro! ;)

  49. grazie mille!!ho trovato tantissimi video alcuni in ingese ma molto facile lavorare vedendo un video dove puoi fermarlo e rivedere i passaggi!
    ho trovato anche scuola di maglia video con tutte le tecniche dall’avviamento alle varie maglie e provandola e’ bellissima e molto facile sto realizzando una copertina a mattoncini che dopo attecchero’ una volta finiti tutti… vorrei trovare se riesco dei disegnini da potere ricamare sopra a ogni mattonella ma fino ad ora non ho trovato un granche’ di diseni carini..per bimbi..
    sei stata carina nel rispondermi …
    guardo tutti i giorni il tuo sito per vedere se ce qualcosa di nuovo e’ bello confrontare le opinioni con altre persone..
    ciao un bacione ..

  50. Irma:
    ciao! sono contenta che tu abbia trovato cose utili, ne ero certa. Per quanto riguarda i disegni da ricamare, cerca come “schemi ricamo gratis” o “schemi punto croce” o “free cross stitch patterns” ecc., dovresti trovare un bel po’ di cose.
    Grazie per le tue frequenti visite! ;)

  51. cara simo, ho visto che hai inserito nel tuo blog il tuo primo lavoro con il tricotin a manovella…. la collana che hai realizzato è davvero carina…. sai mi avevi dato il consiglio di lavorare a ferri la stringa tubolare per realizzare una borsa…. ho provato ma il risultato è stato un po’ deludente… non sono mai stata brava a ferri…. ma ti giro l’idea… tu che hai una manualità e fantasia splendida perchè non provi tu e poi metti le fasi di lavorazione e il risultato finale sottoforma di videocorso? sarebbe meraviglioso per tutte noi (parlo anche a nome delle amiche qui trovate… la fantasia non ha limiti e la voglia di imparare neppure…)…. mi manca la fantasia di un modello di borsetta e la capacità anche di cambiare i colori durante la lavorazione con stringhe di colori diversi appunto… dai simo contiamo su di te!!!!!!!!!!!!!! ho provato invece a cucire la stringa per profilare collo + fare fiocchetto applicato di un maglioncino per la mia bimbetta di 13 mesi…. molto molto carino il risultato!!!! altra cosa simo…. hai mai sperimentato la tecnica dell’hardanger?? vorrei tanto impararla trovando dei corsi o delle lezioni (magari in italiano) on line… ma la mia ricerca sinora è stata vana……. sos simo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    baci, sonia

  52. Sonia:
    ciao! Non è poco quello che mi chiedi :)) Soprattutto in questo periodo. Entro pochi, pochissimi giorni andrà on-line un mio nuovo sito, dedicato ai telaietti, per il quale sto lavorando tantissimo, anche con videocorsi. Fintantochè sono immersa in questa cosa non ho proprio il tempo materiale per realizzare altri videocorsi, ma non appena sarà possibile accontenterò questa tua richiesta.
    Conosco l’hardanger e mi piace molto, ma non mi sono mai cimentata nel ricamo. Ti passo questo link, spero che ti possa essere utile:
    http://www.puntiespunti.it/scuola-punti.html
    ciao e a presto!

  53. Olá, sou brasileira, e gostaria de comprar um talietto mas não sei se tem representante no Brasil, você sabe de alguém que possa enviar um da Italia?
    Grazzie Fátima

  54. ciao simona,
    ho visto i tuoi videocorsi sono molto chiari e facili da seguire ma mi piacerebbe vedere l’esecuzione del punto stella a uncinetto.
    Sono una signora di sessantasei anni e sono molto appassionata ai tuoi lavori aspetto una tua risposta,
    ciao e grazie
    Rosaria da massalubrense provincia di napoli

  55. Ciao Simona passo di qua da una ricerca su google sui telaietti… mi sembro una bimba tornata indietro nel tempo!!! Ho fatto tanti quadrotti da bimba… e ora sapere che si trovano ancora in commercio questi telaietti mi fa sorridere!!! Puoi consigliarmi però sull’acquisto? E’ meglio prendere i telaietti o il butterfly loom?

    Grazie mille.
    Giulia

  56. Ciao io sono brasiliano e ho un amico che si recherà in Italia a luglio, ordino un telaietto, dove si può trovare? So che sta andando a Milano e Napoli, troverà in queste città? Potete inviarmi qualche indirizzo dove acquistare telaietto? È possibile inviare l’indirizzo alla mia email? fafamoraa @ gmail. con o fafa2004_4@hotmail.com. Grazie. Fatima

  57. ciao simo, è la prima volta che ti scrivo .ho visto i video sulla tecnica dell’uncinetto a forcella, e forse è proprio quello che cercavo da tempo;
    infatti una vecchi azia aveva due sciarpe eseguite (spero) con questa tecnica con la lana mohair..erano meravigliose… nel tempo sono andate perdute …ahimè !! io volevo realizzarne una e poichè tra le mie riviste ( che sono tantissime pensa ho rakam del 1974 …) non ho trovato nulla, su internet poco ho visto il tuo video che mi è sembrato molto chiaro ed esaustivo.. spero di riuscire ad eseguire il lavoro correttamente… anche se i miei ricordi vaghi, mi fanno venire in mente un movimento con un legnetto piatto e una torsione del legnetto con del filo arrotolato sopra..ma i ricordi sono troppo lontani nel tempo ed io ero proprio una bambina piccola !!speriamo bene.! complimenti re grazie della tua disponibilità!! angela

    PS : conosci qualche testo con dei lavori e punti realizzati con questa tecnica? ancora grazie, angela

  58. Angela:
    Ciao! :) Peccato non avere più quelle sciarpe… Pazienza. Però hai riviste vecchie, quelle tienile care!!!
    Dunque, per la forcella ti segnalo due link di siti italiani (che forse hai già visto):
    http://www.baronedirondo.com/dacopiare/forcella.htm
    http://forcellando.blogspot.com/
    In lingua inglese ci sono molte più risorse. Se cerchi con Google “hairpin lace” troverai un mondo di informazioni; fai la ricerca anche in YouTube.
    Grazie per la visita e buona forcella! ;)

  59. Ciao Simo, complimenti per i lavori bellissimi. Mi sento un po’ a disagio a fare questa domanda ma davvero non riesco ad andare avanti. Ho comprato un tricotin a manovella, mi è scivolato dalle mani e si è aperto tutto, sono usciti gli aghi. Non c’è verso di rimontarlo. Puoi darmi qualche consiglio? Grazie…

  60. Ciao Simo, innanzi tutto complimenti per il blog e grazie per i video.
    ho ricevuto ieri sera la mia tricotin meccanica…
    vado oggi a comprare la lana ma di che spessore devo prenderla? on trovo indicazioni da nessuna parte :)
    grazie ancora

  61. Anna:
    accidenti! no, non so proprio cosa consigliarti. Non ho mai provato a smontare un tricotin per vedere come viene assemblato. Anche perchè ho un solo tricotin! e non vorrei non poterlo più utilizzare.
    Dato che ti sto rispondendo in ritardo (e mi scuso), spero che tu sia riuscita nel frattempo a rifarlo funzionare. Altrimenti, forse l’unica soluzione è ricomprarlo.
    Mi dispiace. Ciao! ;)

    Margi:
    ciao! Nel mio video specifico che la grossezza ideale del filato è quella per i ferri del 3 o 3 e mezzo. Io ho provato anche filati più grossi (4 o 4 e mezzo) e con risultati ottimi, però è sempre meglio usarli con cautela, facendo della prove senza sforzare il lavoro. Alla prima sensazione di lavoro faticoso, smontare tutto! :)
    Buon tricotin e a presto!

  62. ciao ho scoperto il tuo sito perchè ho preso i telaietti (quelli quadrati), e volevo trovare le istruzioni. però c’è una cosa che non ho ben capito; i video sono chiari ma spieghi un solo passaggio. ora la mia domanda è la seguente: se io devo fare 3 passaggi con la tecnica normale, devo ripetere quello che spieghi nel video girando il telaietto o devo solo aumentare il ffilo invece di un filo devo mettercene due o tre? perchè se giro il telaietto ahce sugli altri lati mi vengono fuori i lati se invece seguo la tecnica di come rendere uguali i lati ma la abbino a questa allora mi rimangono su due lati le asole e sugli altri due invece no

  63. Donatella:
    Ciao!
    Facciamo l’esempio dei tre passaggi di filo:
    il metodo per me migliore è quello di avvolgere il filo tre volte sugli stessi dentini (uno sopra e l’altro sotto), poi passare ai due seguenti e avvolgere il filo sempre tre volte, e così via fino alla fine del lato; girare il telaietto e rifare il nuovo lato allo stesso modo.
    In poche parole fai come indicato nel video, ma anzichè avvolgere il filo una volta sola, lo avvolgi un numero di volte che vuoi (nel caso dell’esempio, tre volte).
    Dopodichè chiudi gli incroci seguendo il metodo per rendere tutti i lati uguali, oppure li chiudi come prevede la tecnica standard, ottenendo così un quadrato con due lati differenti dagli altri due.
    Se non ho risposto a ciò che volevi sapere, chiedi pure! :)
    A presto!

    1. ciao grazie per aver risposto in fretta; la gtecnica standard adesso la sto imparando diciamo abbastanza in fretta. ma è l’altgra tecnica che non riesco ancora a padroneggiare. se ci fosse qua a venezia qualcuno che conosce questa tecnica e potesse insegnarmela sarebbe meraviglioso. anche perchè dove faccio il corso di tombolo e ricamo c’è una signora che ha anche lei i telaietti e ha dificoltà anche lei con la tecnica di rendere uguali tutti i lati. ciao e grazie alla prossima. spero di riuscire a fare qualche cosa e a postarlo

  64. Donatella:
    prego! :) Quando riesco rispondo in fretta, altre volte invece impiego più tempo per impegni vari di lavoro.
    La tecnica per rendere tutti i lati uguali è una tecnica che ho inventato io, durante una notte insonne (stranamente, perchè dormo come un sasso in genere!). Ho avuto una folgorazione e mi sono alzata immediatamente per provare il risultato.
    Ho voluto condividere pubblicamente la mia tecnica perchè ritengo che l’unione sui lati con quell’ “archetto” non sia poi così comoda (anche se fattibilissima), come quella fatta sui lati, diciamo, liberi.
    Devi provare e prendere un po’ di dimestichezza.
    Se dovessi venire nella tua splendida città, potrei darti una lezione al volo! :)
    Ti avviserò qualora organizzassi una gita (sono di Brescia, non poi così distante).
    Ciao e buona serata!

    1. che bello. sarebbe magnifique; anche se lavoro mi darei malata quel giorno. lo so che Brescia non è distante, na per me che non ho macchina è parecchio distante. è già distante Vicenza, ma ci vado regolarmente due volte l’anno e se non ci vado sento che manca qualcosa. infatti quest’anno causa bronchite non son potuta andare alla versione invernale e mi è dispiaciuto un sacco. non so se riuscirei ad avvertire anche questa signora ma lunedì prossimo che la vedo ce lo dico poi ti faccio sapere. adesso sto provando e riprovando; con lana economica ovviamente. volevo fare una copertina per la mia nipotina bicolore, ma non a righe (l’idea l’ho rubata dal sito il Telaietto)ma un rombo bianco centrale e poi una fila rosa una bianca e poi rosa a triangoli e il bordo invece che all’uncinetto,fare dei ventagli con la forcella. secondo te potrebbe rendere?

  65. ciao. sono ritornata, adesso sto tentando di fare una coperta o uno scialle mo’ vediamo cosa viene fuori. scusa se te lo domando ma ci vai alla fiera di vicenza? perchè io ci vado; non ci sono andata a ottobre ma stavolta ci vado, potremmo trovarci la’.

  66. Donatella:
    Ciao!!! Si si ci sarò a Vicenza :) Sarò nello stand di Hobbydonna a fare le dimostrazioni dei telaietti, ma soprattutto a vendere la mia merceria vintage!!! :))) Sono contentissima e un po’ impaurita, perchè non ho la minima idea di come possano andare le mie vendite. Che bello, potremo incontrarci e potrò farti vedere la tecnica che ho inventato! Tieni presente però una cosa: se per caso capiti in un momento un po’ concitato, non avrò tempo di farti vedere molto, ma basterà soplo aspettare che lo stand si svuoti un pochino.
    Sarò in fiera tutti i giorni, dalla mattina alla sera
    A presto! ;)

  67. ciao ,io volevo comperare il mulinetto quello piccolo o quello grande ,la mia intenzione e di realizzare una borsa in cotone dalle misure 45cm per 55cm circa ,il punto d’esecuzione a ferri e maglia rasata e le maglie di partenza sono 126 dopodiche a 3,5 cm dall’inizio devo aumentare 12 maglie anuovo per parte ,poi prosegue dritta fino alle calature per fare i manici e unlavoro fattibile con il mulinetto ?grazie aspetto la tua risposta

  68. Nadia:
    Ciao! Io so usare unicamente il mulinetto che vedi nei videocorsi, quello piccolo che realizza solamente il cordoncino a tubolare. Il mulinetto grosso non l’ho mai utilizzato. So che si possono eseguire sia aumenti che diminuzioni, ma di più non so :(
    In bocca al lupo per la tua borsa e spero tu riesca a trovare qualche aiuto ;)

  69. ciao Simo, è da circa un mese che lavoro col tricotin e poi ieri non mi chiudeva le maglie e così mi sono accorta che tutti e 4 gli aghi non si chiudono più. Si sono rotti tutti insieme? che posso fare? tu mi sai consigliare qualcosa?
    Grazie
    Aida

  70. Ciao Aida,
    non so che dirti…
    Se davvero gli aghi si sono rotti, temo che tu debba comprare un tricotin nuovo.
    La rottura di un ago può essere data da un difetto dell’attrezzo o da un utilizzo di filati non adatti.
    Ti consiglio di contattare chi te l’ha venduto e chiedere se c’è la possibilità di sostituirlo.
    In bocca al lupo!

    E Buone Feste! ;)

  71. ciao Simo innazitutto grazie per la tua disponibilità e gentilezza
    di qui io aprofitto subito per chiederti dove posso trovare manuali o schemi
    o quantaltro mi possa essere utile per un più ampio utilizzo dei tuoi meravigliosi telaietti grazie di cuore renata

  72. salve potreste aiutarmi ad usare il telaio serenity loom in plastica ho trovato tt video solo in inglese e il mio inglese è un po arruginito grazie

    1. Ciao! Conosco quel telaio, ma non l’ho mai usato. Per il momento ci sono effettivamente solo video in inglese, ma sembrano abbastanza chiari.
      Forza dai! Può essere anche una buona opportunità per rispolverare la lingua! ;) Simo

  73. Ciao Simona ho visto il tuo blog mi chiedevo se hai informazioni piu’dettagliate sulla costruzione dei vari tipi di telaietti e dove trovare dei disegni da copiare grazie ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...